lunedì 26 dicembre 2016

strip advisor _ calpestare gli Dei [ 04 ]


17.08.16 
Quarto giorno: dal Passo del Futon a Minzione




13:41
Pranzo: Ceci n'est pas une paté du pomoduar asciutt avec panpucciato in acquacecia
Guardo le pale eoliche, poi i pannelli solari. Ho trovato una collina davvero ammodo.
Stamani ancora lungimiranti contemplazioni e qualche pensiero impuro, più uno scontro alla Sorgente dei Briganti con una muta di camminatori laziali. Tra di loro un mancato scambio di favori sessuali genera tensioni interne - ne approfitto e mi abbevero per primo.
Finisco di mangiare, metto tutto apposto, lego le scarpe stando attento a non odorarmi i piedi, e prima di ripartire guardo ancora una volta i pannelli solari lontani. Nella loro disposizione c'è un messaggio segreto, ma come decifrarlo?

14:21
Gli alimentari in paese sono chiusi, cretino” il messaggio era questo.
Sono a Madonna dei Fornelli, il posto è anonimo ma il suo nome mi piace molto, suona più o meno come “cara, ti amo, ma adesso vai in cucina”.

15:53
Mannaggia mi sono perso di nuovo.

19:58
Cena: Avansz du paté con contorno di madonne agli alimentari chiusi di Madonna dei Fornelli
Questa notte passerà in un castagneto sovrastante Minzione, a farmi una guardia un simi-cileno e un piccolo cane a cui hanno tagliato le antenne.
Nonostante continuo a non vedere le indicazioni e sbagliare percorso, sottolineando che la strada andrebbe fatta in verso opposto, ho avuto la prova definitiva che sono io ad avere ragione: per circa un'ora, lungo le colline che portano da Rancorosa a Piero Piange fino a Monticchirichì, un sentiero si è placidamente lasciato camminare portandomi in mezzo ad un maestoso gregge di pale eoliche! Tanta l'incontenibile emozione che ho dovuto abbracciarne una.
A pensarci mi emoziono ancora, ma la pancia dissente dall'entusiasmo, stasera quisquiglie, domani bisogna fare rifornimenti a Minzione.
Appresto!


testo & disegni: RUPE

Nessun commento:

Posta un commento